www.vivianapsicologa.org

www.vivianapsicologa.org
Viisita il sito www.vivianapsicologa.org

mercoledì 10 marzo 2010

Il libro del mese

Ecco la mia scelta per il mese di marzo, il libro che vi consiglio di leggere:



"C'erano una volta... i fratelli Grimm", e la loro splendida raccolta di fiabe! Non perdete l'occasione di imparare tante cose sul mondo 'favoloso' e... non perdete i buoni sconto!!

Chi di voi non ha mai ascoltato la storia di Biancaneve, Cenerentola, Hansel e Gretel...? Bene, non vedo nessuna mano alzata. Ma quanti di voi sanno che queste favole (rese celebri anche dai cartoni Disney) siano stati prorpio scritti da ifratelli tedeschi? Anzi, più che scritte sono state raccolte: Wilhelm e Jacob hanno infatti trascritto e raccolto le fonti orali delle fiabe, quelle raccontate ai bambini alla sera, davanti al caminetto acceso. Nel libro edito da Mondadori potete 'rigustarvi' le vostre storie preferite, ma non aspettatevi la classica fiaba che avete sempre conosciuto! I Grimm, infatti, hanno ripreso la tradizione in maniera diretta e perciò Cenerentola va per tre sere consecutive al ballo del principe e l'ultima sera perde la scarpetta perchè il principe aveva cosparso di pece la scalinata, dopo che Cenerentola era scappata le due sere precendenti (niente di romantico, ma molto di funzionale nella pece!!); e poi anche la scarpetta non era di cristallo, ma... beh mica vi posso raccontare tutto, vista la fredda giornata fatevi fare (se possibile) compagnia al caldo da una buona lettura!!

Vi lascio con alcune utili riflessioni sulle funzione delle favole: sono informazioni che possono essere utilizzate da genitori, da insegnanti e da educatori in genere. Per dettagli più approfonditi, a breve posterò il programma di un corso che ho organizzato proprio sul significato e sull'importanza delle favole!

Le favole fanno parte della dimensione più profonda dei bambini, piacciono anche agli adulti che le raccontano; le favole hanno una funzione davvero notevole nello sviluppo del bambino:

- lo aiutano a sviluppare la propria parte morale;

- lo aiutano ad esorcizzare le proprie paure.

Vediamo in dettaglio il primo punto:
Nelle storie c'è sempre la lotta fra il bene e il male, che viene sconfitto da un eroe: il bimbo impara che fare il bene, comportarsi bene porterà sempre alla vittoria (Cenerentola sopporta con amore e pazienza le angheri delle due sorellastre, ma alla fine sposa il principe); il bimbo impara anche che il male fatto viene sempre scontato (le due sorellastre, nel libro, subiranno alcune punizioni per aver trattato male Cenerentola).
Vediamo ora il secondo punto:
La paura del buio, la paura di perdere i genitori, la paura dell'estraneo, la paura dei luoghi pericolosi (il bosco di Cappuccetto Rosso, tanto per fare un esempio), sono tutte paure che trovano soluzione nelle fiabe, è un po' come fare una simulazione in un terreno sicuro, dove sai che non ti capiterà nulla (il bimbo può sempre chiedere alla mamma di saltare qualche parte della storia perchè gli fa troppa paura e di arrivare al momento in cui l'eroe sconfigge il nemico, sposa la principessa, ritrova i propri genitori...), ma dove puoi 'sperimentare' e 'pensare' a delle soluzioni!

ARGOMENTO BUONI SCONTO - Queste le regole:

1) avranno diritto ai buoni sconto le prime 3 persone che lasceranno un commento a questo post con il loro NOME e COGNOME;

2) ogni buono sconto ha il valore di 5 €, a fronte di una spesa minima di 35 €, e non è valido per i libri già in promozione;

3) il buono sconto ha valore di 1 mese dal momento dell'emissione;

4) il buono sconto potrà essere utilizzato presso la LIBRERIA MONDADORI di Calle Palazzo (di fronte al Comune), di Chioggia;

5) i vincitori di un mese sono 'esentati' dalla vincita per il mese successivo, ciò per dare la possibilità che non siano sempre le stesse persone a usufruire dei buoni (che comunque non sono cumulabili!).

...BUONA LETTURA!!

12 commenti:

  1. Eccomi, voglio proprio essere la prima!
    5 euro nel mio negozio preferito...
    Elena Ballarin

    RispondiElimina
  2. Annalisa Zennaro10 marzo 2010 11:03

    Sono qui anch'io!
    Le favole mi piacciono molto, ora le sto rispolverando per raccontarle alla piccola Clara che finalmente comincia ad apprezzare i racconti.
    Sarebbe bello riscoprirle nella loro versione originale, mentre ormai sono conosciute più che altro per la versione cinematografica, spesso e volentieri falsata e addolcita.
    All'università avevo studiato anche l'origine delle fiabe: per esempio, sapete che si collocano all'interno della tradizione primitiva, con annessi segni e riti? Perfino la bella favola di Biancaneve!

    RispondiElimina
  3. ciao :) bello il blog, come sempre argomenti interessanti e originali!!
    Molto bella anche l'iniziativa dei buoni sconto!!!
    Sono la 3° :D
    Chiara Nordio

    RispondiElimina
  4. Ottimo consiglio! Io ce l'ho già... amo le fiabe, e sai cosa ti dico?! Vista la giornata, me lo vado a rileggere!!!

    Alessia A.

    RispondiElimina
  5. Bene-bene, abbiamo già le 3 vincitrici!!
    I vostri nomi sono 'schedati' alla Libreria Mondadori, basta che vi presentiate in calle Palazzo con un documento di riconoscimento e vi vedrete calcolato il buono sconto di 5 euro... ovviamente poi mi piacerebbe sapere che vi comprate :D
    Congratulazioni a tutte!!!!! E... al prossimo post e al prossimo libro ;)

    RispondiElimina
  6. Sono arrivata un po' tardino; non importa mi rifaccio il prossimo mese.

    Bellissimo questo libro!! I miei bimbi diventano matti per le fiabe.

    RispondiElimina
  7. Per Annalisa: quante belle cose sai anche tu sulle favole! Ce ne sarebbero tante da dire: la ritmicità e la ripetitività dovute che dovevano essere ricordate a memoria (i 3 porcellini: il lupo fa e dice le stesse cose per ogni casetta...), e la simbologia è davvero numerosa e complessa: molte della favole Grimm derivano dalla tradizione celtica... cmq la simbologia è davvero un bell'argomento da approfondire, magari con qualche post.... grazie del contributo!!

    RispondiElimina
  8. Per Alessia: beata te che puoi goderti una buona compagnia con questo tempo... ti invidio!!!!!

    RispondiElimina
  9. Per Magali: ho aggiunto la 'clausola' che i vincitori di un mese non possano partecipare al mese successivo, ciò per dare a tutti uguale opportunità di partecipare e di usufruire del buono di 5 euro!! Allora ti aspetto al prossimo libro :D

    RispondiElimina
  10. Adoro le favole scritte , anche alla mia età.
    Il libro è un fantastico viaggio singolo, nel senso che al cinema tutti vedono la stessa immagine, ma con il libro ognuno immagina diversamente ad esempi i personaggi.

    RispondiElimina
  11. Un libro è davvero un'esperienza unica!! concordo pienamente con te, Pepper.

    RispondiElimina