www.vivianapsicologa.org

www.vivianapsicologa.org
Viisita il sito www.vivianapsicologa.org

sabato 19 novembre 2011

Istat: come cambia la vita...

In questo post voglio condividere alcune riflessioni che emergono in seguito alla lettura degli ultimi dati Istat riguardanti "Infanzia e vita quotidiana".
Dati interessanti, alcuni scontati, altri meno. Vediamo in dettagli (l'intera statistica è a disposizione del sito http://www.istat.it/).
Intanto aumentano le famiglie con un figlio solo (dal 23,8% del 2008 al 25,7% del 2011), e questo non mi pare una novità: i costi della vita, i ritmi di lavoro e la precarietà lavorativa delle giovani famiglie di certo non facilitano famiglie numerose. Dato a conferma di ciò la diminuzione di famiglie nelle quali lavora solo il padre e la madre è casalinga (40,5% nel 2008, 28,7% nel 2011), con tutte le conseguenze del caso, non da ultimo il senso di colpa che spesso vivono le donne le quali sentono quasi di trascurare la famiglia per il lavoro.
Poi, anche questo dato scontato (purtoppo, molto purtroppo!): aumenta notevolmente l'utilizzo di internet. Per la classe di età 6-17 anni si passa dal 34,3% nel 2001 al 64,3% nel 2011; per gli 11-17enni si passa addirittura dal 47,0% al 82,7%. Insomma sembra quasi che a parte internet e computer non ci sia spazio per altro in questa fascia d'età!
Mi soffermerei, a questo proposito, sulle statistiche che riguardano i bambini e la lettura. Dati che , tutto sommato, risultano confortanti, vediamoli prima a livello nazionale e poi a livello di Regione Veneto. In Italia i bambini (6-17 anni) che nell'ultimo anno (marzo 2010-marzao 2011) hanno letto da 1 a 3 libri sono il 47,4%; da 4 a 6 libri il 27%; da 7 a 11 libri il 14%; da 12 libri in poi l'11,6%. In Veneto: da 1 a 3 libri il 42,7%; da 4 a 6 libri il 26%; da 7 a 11 libri il 17,6%; da libri in poi il 13,6%. I ragazzi veneti che hanno letto 7 o più libri sono leggermente sopra la media nazionale, mica male eh?
Perchè non cogliere questi dati come stimolo per ri-scoprire la bellezza e il piacere della lettura? Cominciando da casa, dedicando spazio ai libri, passando per la scuola, curando al meglio la biblioteca scolastica...
Un libro è sempre un ottimo compagno di viaggio, indipendentemente dal percorso che dovete affrontare!

Nessun commento:

Posta un commento